Category

La scelta della cremazione: quello che c’è da sapere

Perché la scelta della cremazione

Affrontare la perdita di una persona cara è una delle sfide più difficili in assoluto che possa capitarci nel corso della vita. Al dolore che si prova in questi momenti bisogna aggiungere la necessità di occuparsi di alcune pratiche burocratiche assolutamente necessarie inerenti all’organizzazione del funerale.

Sempre più persone esprimono la volontà di farsi cremare una volta morti. Basti pensare che al momento il 30% delle sepolture avvengono in questo modo, e che la tendenza è sempre più in aumento. Oltre alle motivazioni di carattere esistenziale, filosofico o teologico, ci sono notevoli vantaggi anche dal punto di vista pratico rispetto ad una sepoltura convenzionale. Senza parlare dei costi, che sono ben più ridotti.

Basterà rivolgersi ad un’agenzia funebre organizzata anche per la cremazione Roma e che conosca già l’iter da seguire per procedere in questa direzione.

Una volta avvenuta la cremazione, ci verranno consegnate le ceneri del nostro caro con una targhetta identificativa. A questo punto, le possibilità sono diverse. Potremo semplicemente tenere con noi i resti della persona scomparsa. Un’altra alternativa è quella di versarli in una particolare zona preposta, e che si trova di solito all’interno o nei pressi del cimitero. In molti casi si decide di disperdere le ceneri nella natura.

Come funziona la sepoltura in mare

Questa pratica è legalmente accettata purché vengano rispettate le normative vigenti. La sepoltura in mare è una delle più diffuse. Secondo un decreto del 2001 è legale effettuare la dispersione delle ceneri in mare, purché questa avvenga ad almeno 100 metri dalla costa.

Sarà necessario anche ricevere un permesso speciale dal comune di riferimento e dalla capitaneria di porto. Una volta che si è entrati in possesso di queste autorizzazioni sarà possibile effettuare la sepoltura in mare.

Come dicevamo, questa non può avvenire nei pressi della costa, per ovvie ragioni sanitarie e di sicurezza. La soluzione più semplice è quella di rivolgersi ad un’agenzia attrezzata per la sepoltura in mare.

Queste agenzie mettono a disposizione una o più barche per consentire ai parenti ed agli amici più intimi del defunto di prendere parte alla cerimonia. Le barche sono guidate da uno skipper esperto.

Per rendere la cerimonia ancora più unica e per commemorare in modo solenne e degno il defunto, si può decidere anche di tenere un rinfresco in mare o addirittura di organizzare un’escursione della durata di 48 ore. Di solito, questa viene effettuata proprio nei luoghi in cui la persona che non c’è più era solita andare, ed è un bellissimo modo per onorare la sua memoria.

Naturalmente nella scelta dell’agenzia funebre che ci accompagnerà in questi momenti particolari sarà utile prestare particolare attenzione, rivolgendoci esclusivamente a qualcuno che abbia già una certa esperienza in questo campo e che non si appresti ad improvvisare, cosa che potrebbe finire con lo sminuire la solennità dell’evento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *