Category

Nba: Brooklyn perfetta a Chicago

Durant il braccio, Harden la mente

Finalmente la vera Brooklyn: eccezionale in attacco con i Big Three di Steve Nash che trascinano i compagni. I Nets allo United Center con la loro miglior vittoria della stagione, un 138-112 che oltre a risaltare le qualità di Durant, Harden e Irving, rappresenta per Brooklyn il primo successo della stagione. I Bulls, con il miglior record dell’Est fino a qui, affondano clamorosamente nella ripresa. Se sei uno sportivo, o comunque ci teni alla salute, qui puoi leggere alcune info utili riguardo le proteine in polvere.

Determinazione e difesa: i Brooklyn hanno giocato di squadra

Durant segna 17 dei suoi 27 punti durante il terzo periodo della gara, quando fa a pezzi Chicago. Harden si riconferma fenomeno con 25 punti e 16 assist, gestendo la squadra in maniera ottimale. Durant e Harden sono stati la locomotiva che ha trasformato i Nets. Coach Nash ha raccontato che hanno giocato con un obbiettivo deciso, con tanto impegno e determinazione e difesa. Hanno impiegato molta energia, e questo Chicago dovrebbe averla sentita eccome. Questa di Chicago deve costituire una svolta per Brooklyn. Durant ha dichiarato che hanno vinto grazie anche al fatto che hanno giocato di squadra. Tutto dipende da loro, ma è bello vincere una partita come quella, con avversari come quelli. Il coach Nash ha ancora tanto lavoro da svolgere. Ma vittorie come queste sono preziose per trovare la strada giusta.

I Bulls forse troppo sbadati: coach Donovan non si arrende e cerca di motivare la squadra, guardando gli errori come opportunità di migliorare

Chicaco non aveva mai ceduto così durante una partita di tale importanza. Coach Donovan ha spiegato che tante cose non hanno funzionato durante questa partita. Ma queste esperienze servono per imparare, per diventare una squadra migliore. E questo deve essere il loro principale obbiettivo. Serata storta, anche per via dell’infortunio di Derrick Joner Jr. Si salva solo il primo tempo, poi il disastro. Il coach dei Bulls prosegue dichiarando che hanno lavorato duro per arrivare alla posizione di classifica in cui si trovano, ma da li derivano molte responsabilità. Ora tutti giocano al massimo, e non devono dimenticarsi che l’obbiettivo è guadagnare tutto, le vittorie ed il diritto di giocare in playoff. Soltanto attraverso l’esperienza hanno l’occasione di crescere. Ora la banda di Donovan non si deve badare troppo al ko. È soltanto la seconda sconfitta nelle 12 partite recenti per una squadra che finora ha giocato comunque bene. Occorre capire in fretta cosa non ha funzionato. I Bulls non vogliono ripetere di certo gli errori.

Se ti piacciono le scommesse sportive, puoi avere maggiori informazioni su rabona scommessa quì

Il trionfo di Brooklyn

Harden e Durant hanno movimentato i compagni di squadra. Brooklyn chiude il primo quarto avanti, ma Chicago decade. Dopo Vucevic, è soltanto Brooklyn: Durant imperversa con 17 punti, la difesa sale di livello e Chicago affonda. I Neds cominciano l’ultimo quarto avanti 101-79, e mandano al tappeto i Bulls.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.