Category

Come organizzare un trasloco

Le difficoltà legate ad un trasloco

Chi ha già vissuto l’esperienza di traslocare sa quanto questa possa rivelarsi stressante. Sono davvero tante le cose a cui pensare ed il lavoro da fare. D’altra parte si tratta di trasferire la propria vita in un’altra abitazione.

Come per tutte le cose, comunque, una buona organizzazione può semplificarci di molto le cose. Vediamo assieme alcuni utili consigli per traslocare senza stress.

Studiare le tempistiche necessarie

Non iniziamo troppo presto a mettere gli scatoloni e la roba in giro. Questo non farà altro che aumentare la confusione e di conseguenza lo stress legato alla situazione. D’altra parte, non iniziamo troppo tardi, cosa che ci porterebbe a fare le cose di fretta, mandandoci letteralmente in crisi. Contattiamo anche con largo anticipo la ditta, che si occupa di servizi per traslochi e chiediamogli di fare un sopralluogo per organizzarsi al meglio.

Liberiamoci di quello che non ci serve

Con l’occasione potremmo liberarci di oggetti, soprammobili ed arredi che non utilizziamo o che non intendiamo portare con noi nella nuova abitazione.

Per farlo potremo servirci di un sito o di un gruppo Facebook dove si può vendere e scambiare oggetti usati. In questo modo potremo anche ricavare qualcosa dalla loro vendita. Quello che non riusciamo a vendere potremmo regalarlo a parenti ed amici.

Valutiamo se contattare una ditta di traslochi

Le alternative sono due. Possiamo traslocare autonomamente oppure contattare una delle ditte di traslochi. In base a cosa possiamo stabilire se ci servirà una ditta specializzata o meno?

Innanzitutto da quello che intendiamo portare con noi. Se, ad esempio, dobbiamo trasportare anche i mobili, si rivelerà utile l’aiuto di esperti che hanno non solamente l’attrezzatura giusta ma anche le competenze per smontarli, trasportarli e rimontarli senza rovinarli.

Pensiamo anche alla situazione in cui è necessario trasportare scatoloni o elettrodomestici pesanti da un piano elevato di un condominio. Una ditta di traslochi potrà disporre di un montacarichi per collegare direttamente il balcone con il camion.

La distanza è un’altra discriminante che ci aiuterà a capire se potremo cavarcela da soli o se non sia meglio contare su chi ha i mezzi più idonei per trasportare tutto il necessario.

Prepariamo la nuova abitazione

Uno o due giorni prima di traslocare, rechiamoci nella nuova casa o contattiamo qualcuno che possa occuparsi della sua pulizia, una pulizia approfondita che la renda già abitabile.

Muniamoci di tutto il necessario

Per traslocare avremo bisogno di cartoni a sufficienza. Evitiamo di prendere degli scatoloni troppo grandi che saranno poi troppo pesanti da trasportare. Scegliamo dei cartoni che siano resistenti ed in buono stato e che non abbiano odori particolari.

Tra gli altri strumenti di cui avremo assolutamente bisogno vi sono un paio di forbici, il nastro adesivo, il pluriball e la carta da imballaggio per avvolgere le cose più delicate e proteggerle durante il trasporto ed un pennarello. Con il pennarello andremo a scrivere su ogni cartone la stanza di destinazione. In questo modo sapremo già dove adagiarlo una volta arrivati nella nuova dimora.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.