Stranieri: come ottenere un finanziamento o un prestito

Gli stranieri in Italia sono sempre in numero crescente e anche i prestiti richiesti da loro iniziano ad occupare una posizione di rilievo nell’economia di settore, attestandosi attorno all’11%. Questa percentuale, in continua crescita, va di pari passo con l’aumentare della presenza di stranieri che, secondo i dati ISTAT, ha superato i 5 milioni di unità.

In questo caso, ovviamente, si parla di cittadini regolari con tutti i requisiti necessari per poter accedere a finanziamenti o prestiti. Tali requisiti non sono molto dissimili da quelli richiesti ai cittadini italiani poiché, per richiedere un prestiti, sia i cittadini extracomunitari che quelli comunitari devono essere in possesso della residenza in Italia. I Cittadini extracomunitari devono essere anche in possesso di un permesso di soggiorno in regola e in corso di validità.

Per quel che riguarda il resto della documentazione, proprio come i cittadini italiani devono  dimostrare di avere un lavoro a tempo indeterminato che gli garantisca una continuità economica. Alcuni istituti di credito possono richiedere che il rapporto di lavoro a tempo indeterminato sia in essere almeno da sei mesi, che è il termine in cui scade il periodo di prova. I cittadini stranieri che rispondono a tutti questi requisiti possono tranquillamente accedere al prestito con la cessione del quinto sullo stipendio, prestiti personali o prestiti delega.  Esistono anche delle soluzioni di finanziamento molto veloci  per tutte le persone che hanno un lavoro a tempo determinato, ma è possibile richiedere solo piccole cifre, da restituire in un lasso di tempo abbastanza contenuto.

Per i cittadini stranieri residenti in Italia ed iscritti ad un corso universitario o post-universitario, è possibile accedere ai fondi ministeriali che servono per l’erogazione di prestiti agevolati per gli studenti stranieri meritevoli, con scarsi mezzi economici, questo per promuovere la meritocrazia di chi non potrebbe permettersi gli studi. Per avere ulteriori informazioni su questo tipo di prestiti ci si può rivolgere alle varie segreterie didattiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *